benvenuti

Tanti buoni motivi per venire da noi:

il rifugio

Piccolo e

molto accogliente.

gli eventi

invernali o estivi non cambia, il divertimento è assicurato.

l'autogestione Prova l'emozione di passare

un week end in completa autogestione. 

il Dolo

Rilassarsi al fresco delle acque del torrente Dolo.

le torte E i taglieri del San Leo.

l'Abetina

Reale

Gli altissimi

abeti maestosi

e le loro storie.

le tende Puoi campeggiare negli appositi spazi.

e molto altro

Quindi cosa aspetti? Vieni

a trovarci!

Dove siamo

Quella che anticamente era la Via delle Forbici oggi e' il sentiero CAI 605 che sale da Civago e in seguito CAI 691 dopo il Rifugio. A poco più di mezz'oretta di cammino e 170 metri di dislivello si trova il nostro rifugio. Abbastanza vicino per poter essere raggiunto con una camminata per nulla impegnativa e abbastanza lontano dalle automobili e dall'inquinamento.


 

 

Come arrivare al Rifugio San Leonardo

Da REGGIO: percorrere la SS63 fino a Felina, poi svoltare dopo il ponte verso Villaminozzo. Oltrepassato il ponte sul Secchia in località Gatta seguire sempre la Provinciale 9 per Villaminozzo. In centro a Villa tenere la sinistra per Febbio e Civago. Dopo avere oltrepassato Villa tenere la destra sempre seguendo per Febbio e Civago. Dopo 12 Km circa all'altezza del bar distributore Mangiafuoco (località Case Balocchi) tenere la sinistra fino a Civago.

Da MODENA: seguire la SS486 fino a Cerredolo (ponte Dolo) e svoltare a destra sulla provinciale 76 per Castelnovo ne' Monti. All'altezza del ponte sul Secchiello (località Gatta) svoltare a sinistra per Villaminozzo. Da questo punto l'itinerario coincide con il precedente fino a Civago

Da LUCCA: seguire la SS324 da Castelnuovo Garfagnana fino al Passo delle Radici e proseguire per circa 5 Km fino al bivio con la SS486 (località Imbrancamento). Da qui svoltare a sinistra per Piandelagotti. Appena prima dell'abitato svoltare a sinistra seguendo le indicazioni per Civago - Appenninia.

Una volta giunti al cartello di CIVAGO proseguire fino al bivio che porta in paese. Non serve andare in centro (salvo vogliate passare a fare la spesa...), tenere la destra. Poco oltre un cartello stradale indica i tre rifugi della vallata lungo il sentiero CAI 605. NON SEGUIRE il bivio per Case Cattalini poichè esso porta con una lunga strada forestale ad una sbarra dalla quale si può proseguire a piedi ma per un sentiero decisamente più lungo per San Leonardo (utile invece per l'accesso ai rifugi Segheria e Battisti).
Proseguire ancora per circa 500 metri fino alla fine dell'asfalto. E' possibile parcheggiare la macchina alla fine della strada asfaltata all'imboccatura dell'evidente vallata del fiume Dolo proseguire ancora fino agli ampi parcheggi poco oltre la fine dell'asfalto (circa 300 metri).

 

Il Sentiero 605

Il sentiero da seguire è il sentiero CAI 605, ampio e sempre ottimamente segnato. Dopo un inizio in salita per faggeta (bellissimi panorami autunnali sulla valle del Dolo) si raggiunge una parte quasi in piano, sempre nel bosco. Si lascia il sentiero CAI 631 sulla destra e si mantiene il 605 per ancora 5 minuti circa. Appena prima della fonte di Case del Dolo si lascia il sentiero 605 e si prende a sinistra per la variante 605A, direzione San Leonardo. Dal bivio si raggiunge in brevissimo tempo l'ampio prato del rifugio in riva al torrente Dolo.

QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE PER SEMPLIFICARE E MIGLIORARE LA NAVIGAZIONE.
CHIUDENDO QUESTA NOTIFICA O NAVIGANDO SUL SITO ACCONSENTI AL NOSTRO UTILIZZO DEI COOKIE
PER SAPERNE DI PIÙ O NEGARE IL CONSENSO A TUTTI O ALCUNI COOKIE